Final Fantasy XVI non arriverà fino alla primavera del 2022

    Final Fantasy XVI non arriverà fino alla primavera del 2022

    Apparso per la prima volta nel settembre 2020, Final Fantasy XVI sembrava allora nel tratto finale del suo sviluppo. Ma il gioco è stato del tutto assente nel 2021. Com'era prevedibile, è rimasto indietro nello sviluppo durante la pandemia. Almeno 6 mesi sono stati persi secondo il produttore Naoki Yoshida.

    Un messaggio dal produttore di Final Fantasy XVI Naoki Yoshida. #FF16 #FFXVI pic.twitter.com/qtfJUUp6LA



    - FINAL FANTASY XVI (@finalfantasyxvi) 27 dicembre 2021

    Un producer che quindi comincia ad avere l'abitudine di postare messaggi del genere. Era anche incaricato di comunicare le preoccupazioni di Final Fantasy XIV. FF XVI soffre degli stessi disturbi, dovendo affrontare condizioni di lavoro diverse durante la pandemia. E se si è previsto che il 2022 sia meno impattato, è impossibile recuperare il tempo perduto.

    Ecco perché Square Enix non ha mostrato alcuna immagine del titolo nel 2021. Ma d'altronde dà appuntamento alla primavera del 2022, per grandi rivelazioni sul suo RPG. Ricordiamo che a margine del TGS dello scorso ottobre, Naoki Yoshida ha spiegato che "lo scenario principale [di Final Fantasy XVI] è a posto, e che gli sforzi sono ora concentrati sull'ultima delle quest chiamate annessi".

    Quindi ci sono poche possibilità di dover aspettare molto prima di poter mettere le mani sul gioco, che sarà un'esclusiva PS5, o almeno temporaneamente. Una versione per PC era stata menzionata nei primi trailer, prima di essere ritirata. Da allora quasi silenzio radio, ma dalla parte di Sony si sono moltiplicate le porte PC.



    Aggiungi un commento di Final Fantasy XVI non arriverà fino alla primavera del 2022
    Commento inviato con successo! Lo esamineremo nelle prossime ore.